Archivi del mese: Gennaio 2013

Le mie balenottere

Recentemente mi sono innamorata di un nuovo animale: è grande, grossa, rotondeggiante, morbida e, perchè no, affettuosa.

In principio c’è stata la balenottera in pannolana arancione…

…tutto merito di Larry, che quando ha intravisto il cartamodello sul mio tavolo di lavoro (destinato forse a restare un irrealizzato), ha cominciato ad urlare “voglio una balenottera arancione a mia immagine e somiglianza”… un delirio… ma almeno mi ha dato una soddisfazione pazzesca quando l’ha vista finita.

Poi ho pensato a due balenottere innamorate, una tutta fiorellini rosa e rossi…

…l’altra a pois rossi, ma con un pancino fiorato.

Le due si somigliano, si sono scambiate stoffe e pois per pancia e dorso ed ora sono romanticamente speculari.

A quanto pare non c’è verso di separarle, non resta che guardarle spiaggiarsi in giro per i mobili di casa nostra!

P.S. Questa volta il Giraffo ha dato tutto sè stesso nelle foto… Si vede che le balene innamorate gli piacciono!

Snow Belles Flip-it: SAL… all’inseguimento

Sarà ormai chiaro, questo inizio d’anno è un periodo molto positivo per la mia produzione crocettosa. Naturalmente, invece di cogliere l’occasione per lavorare sui miei UFO, non faccio altro che infilarmi in nuove avventure, che se solo lo spirito crocettoso mi abbandona… mi troverò con un numero di UFO raddoppiato.

Ma veniamo al dunque: alla fine dello scorso anno ho scoperto che la mia amica Rosi La Riccia aveva iniziato (ed era anche a buon punto) una delle serie “pupazzi di neve” di Lizzie Kate, ovvero Snow Belles Flip-it.

Gli schemi mi son piaciuti un sacco, soprattutto per come vengono mixati tutti insieme; l’ho quindi convinta ad aspettarmi e nei giorni scorsi mi sono lanciata in questo inseguimento crocettoso. Ecco qui il risultato della mia buona volontà…

Una volta raggiunta la Riccia, decideremo come proseguire, che tappe e scadenze darci, ecc. A garanzia della serietà del progetto e per avere qualche chance di arrivare alla fine, abbiamo aggregato la Vale, che speriamo ci metta in riga e ci sproni a concludere i pupazzi entro il prossimo inverno ;).

Ad ulteriore conferma del mio buon periodo crocettoso e che almeno qualcuno dei miei buoni propositi ha speranze di esser portato a termine, guardate come procedono le mie matrioske, abbandonate a malincuore per correr dietro ai pupazzi di Rosi e per rifornirmi di dmc (mi è finito il rosso sul più bello!!!).

Buone crocette a voi… ed a me!

P.S. State pensando ai Jingles??

I nuovi Jingles di Lizzie Kate

Post dedicato alle crocettiste (ma disposto ad accogliere anche simpatizzanti, crocettiste del futuro e disinteressate varie).

Alzi il mouse chi di voi non si è mai cimentata in almeno un Lizzie Kate! (Per voi che non sapete chi sia questa ma desiderate continuare a leggere il post: Lizzie Kate è una disegnatrice americana di schemi a punto croce. Ha uno stile semplice, che ha conquistato moltissime crocettiste in tutto il mondo; spesso i suoi schemi formano delle serie tematiche – mesi dell’anno, Halloween, Natale – e possono essere ricamati singolarmente o tutti insieme)

Lizzie mi ricorda i miei primi passi nel mondo delle crocette on line, i primi ricami condivisi con le mie Crocette del cuore (i primi flip-it!) e tante idee ancora da realizzare.

Come forse la maggior parte di voi sa già, Lizzie è in procinto di sfornare una nuova serie di flip-it dedicata al Natale: si chiama JINGLES e promette benissimo…

Vi piacciono? Io ne sono rimasta folgorata ed ho convinto le amiche Wonder a ricamarli insieme a me quest’anno (e il prossimo…. e quello dopo… prima o poi finiremo, no??).

Se vi va di unirvi, ecco qualche informazione: gli schemi saranno 12, usciranno un po’ per volta a partire dalla fine di gennaio (io al momento li ho trovati solo in prevendita, ma non dovrebbe mancare molto, ne ha parlato anche Casa Cenina qui). E’ nostra intenzione ricamarli tutti insieme e rifinirli con la cornice free che sarà pubblicata a tempo debito sul sito ufficiale. Il risultato sarà questo:

L’intenzione è di iniziare a metà-fine febbraio, per avere il tempo di recuperare i primi schemi e la tela giusta. Non abbiamo ancora definito la scadenza delle tappe (se ci conoscete sapete già che non siamo dei fulmini e si tratta anche di renderci conto con maggior precisione di quanto grandi sono i singoli schemi) e, di conseguenza, se saremo in grado di completarli entro Natale 2013. Se avete voglia di far parte del gruppo, lasciate un commento a questo post o mandatemi una mail, così cominciamo ad organizzarci!

 

Produzione prenatalizia

Titolo altisonante per un post dallo “scarso” contenuto: in vista dello scorso Natale ero partita con i migliori propositi in materia di regali handmade, ma poi è come se a novembre/dicembre fossi stata risucchiata dal lavoro, quindi la produzione è stata davvero modesta.

Sul filo del rasoio sono riuscita a cucire per la mia amica Larry queste due scatoline di stoffa, utilizzando delle cotonine che tenevo da parte per lei da un bel po’ (sono a tema cucina – deliziose!).

Non potevano mancare un paio di borse, una in versione mini con queste stoffine di cui ho fatto incetta (mai abbastanza) a Vicenza…

…e questa in dimensione “media”, utilizzando una stoffa ikea comprata di recente, con una fantasia che mi piace un sacco e che rende moltissimo.

Aggiungo ai buoni propositi per il 2013: cucire un po’ di più in vista del Natale…. Dovrei cominciare subito! 😉

5° Block Of the Month Ryokan

Con il nuovo anno devo assolutamente riprendere il ritmo con il mio blocco del mese per il progetto Ryokan (per chi si fosse persa le puntate precedenti può vedere le foto delle prime 4 piastrelle nel post di novembre): ecco quindi pronta la mia quinta casetta.

Apparentemente semplice perche le girandole le ho già fatte più volte, in realtà difficilissima a causa delle dimensioni davvero minime dei pezzi… Prima di tagliare leggevo e rileggevo le istruzioni della rivista perchè non mi capacitavo di quanto piccoli fossero i quadrati da tagliare. In ogni caso, le prossime saranno mooooolto peggio! Al prossimo mese!

Gonna “vintage” con codina (giraffica?)

Guardando nell’album delle cose da vestire cucite per me, mi sono accorta che mancano alcune foto; sarà che finire un vestito o una gonna per me richede talmente tanto tempo che non vedo l’ora di ficcare il prodotto finito in armadio, sarà che sono timida e non mi piace fare la modella… Tant’è, posso vivere un minimo di rendita nel mostrarvi qualche progetto ancora inedito.

Questa è una gonna tratta da un Burda che purtroppo non trovo più: è stretta e lunga, mi arriva sotto il ginocchio e mi fa camminare con una falcata decisamente più ridotta dell’abituale passo giraffico.

La particolarità sta nella cucitura sul sedere, che ne evidenzia la forma a papera, e la “codina” che ha dietro al posto dello spacco. Quando l’ho indossata quest’inverno, con una dolcevita nera sopra e le scarpe marroni, tacco moderato e fiocco ocra (che non so perchè il giraffo non ha fotografato, erano il pezzo forte!!), in ufficio mi hanno detto che ero molto elegante, quindi l’effetto finale mi ha convinta.

Buona settimana a tutte, qui il tempo è orribile; poco male, ho una gran voglia di rinchiudermi nella stanza degli hobby!

La casetta delle favole

Qualche giorno fa abbiamo festeggiato i tre anni della mia nipotina; per tentare di stupirla e di accapparrarmi il titolo di Miglior Zia (non ho speranze ma le provo tutte) mi sono cimentata con una casetta di stoffa con uno dei pannelli disegnati da Ever Kelly.

La realizzazione dei singoli pezzi è stata abbastanza semplice e veloce, ma cucirli tutti insieme… ci ho rimesso un dito, dovrei proprio iniziare ad utilizzare il ditale!

La casetta si apre, è arredata, comoda accogliente…

…ed ha anche ben tre abitanti: una bellissima Regina, un valoroso Principe dalla scintillante armatura e, come in ogni favola che si rispetti, una Strega cattiva.

Non mi sono ancora chiari i poteri della Strega, probabilmente la si può ammorbidire con una buona tazza di cioccolata fumante…

Ed eccoli qui i nostri personaggi, stretti in una foto di gruppo fuori dalla loro “reggia”.

Alla prossima avventura!

Paraspifferi gattoso

Come procede il vostro inizio d’anno nuovo? Io, in un paio di mezze giornate libere mi dibatto nella stanza degli hobby, vorrei fare mille cose, prendo in mano un sacco di stoffe ma non mi decido, quindi appoggio tutto e ricomincio dall’inizio. Inconcludente? No, appena. Almeno ho fatto un po’ d’ordine fra le foto degli ultimi lavoretti e così posso ricominciare a postare.

Oggi vi presento un progetto a cui tenevo molto, volevo che ne venisse fuori qualcosa di speciale e così l’ho “covato” tanto, probabilmente troppo; si tratta di un paraspifferi extra large per un’amica grande amante dei gatti. Ilaria per fortuna mi ha suggerito il bellissimo modello Rovaris (che ho raddoppiato viste le dimensioni della finestra di destinazione); invece di utilizzare il pannolana come consigliato dalle istruzioni, ho optato per un’abbinata di cotonine dui toni del marrone e verde salvia che mi piacevano da matti.

Imbottirli è stata una vera lotta, questi gattacci si mangiavano l’imbottitura senza prender corpo, ma un po’ alla volta ce l’ho fatta, poi non è rimasto che rifinire le codine ed i fiocchetti intorno al collo.

Ora non mi resta che sperare che facciano il loro dovere nel tenere un po’ di spifferi fuori e nel far compagnia alla padrona di casa.

Buona settimana a tutti!

Sal Party Cakes: quarta tappa

Buongiorno e buon 2013 a tutte le mie compagne di sal! Accantonati i festeggiamenti natalizi, dopo aver dato il benvenuto al nuovo anno siamo pronte per iniziare la nostra nuova tappa!

Immagino che, dopo gli eccessi di fine anno, questo sarà un mese di diete o, quanto meno, di attenzione alla linea: rifacciamoci allora con le nostre crocette “calorie zero” e dedichiamoci alle ultime due torte, quelle di sinistra.

Ecco come si presenta oggi la mia tela con le prime tre tappe ricamate.

Per seguire invece i progressi delle mie compagne, vi rimando ai loro blog: le Wonder, Larrycette, Vale, Lara, Marilena, Fabi, Cinzia.

Appuntamento al 1° febbraio con la prossima tappa, buone xxx a tutte 🙂

Buoni propositi per il 2013

Buon Anno Nuovo a tutti gli amici e le amiche della Giraffa!!

Oggi, oltre a dare il benvenuto al 2013, incoraggiandolo ad essere migliore del precedente, festeggio il mio primo anno “a piedino libero”, ovvero il primo compleanno del nuovo blog. Per celebrare questa giornata speciale ho deciso di concedermi uno di quei post pieni di buoni propositi per il futuro, che so già che suonerà ridicolo ben prima di dodici mesi, ma bisogna pur dare alle amiche qualche spunto in più per farsi prendere in giro, no?

Per non tediarvi troppo e per rispettare lo spirito del blog, i buoni propositi sono limitati ai miei hobbies, quindi ricamo, cucito e cucina. Cominciamo!

1. Lotta agli UFO: fare qualcosa (attenzione, non ho detto finire, siamo seri!) per i miei tre storici UFO (per le amiche che non sono “del mestiere”: si definiscono così ricami, più o meno ambiziosi, iniziati e poi abbandonati senza grosse speranze), che ho, per quest’occasione, tirato fuori dal cassetto: iniziamo dalla Titania, storico schema Mirabilia che mi ha stregato non appena ho imparato a muovere i primi passi nel mondo delle crocettiste (è una fata rosa, come poteva essere altrimenti?). Delle carissime amiche in occasione della mia laurea mi avevano regalato tutto il materiale necessario, io ne ho ricamato un bel po’, tutto sommato, ma poi, essendo per me, è stato accantonato per dare la precedenza ad altro. Il problema è che lo guardo e…non mi piace più la tela e certe crocette mi sembrano troppo tirate… Certo però che lasciarlo così…

Secondo UFO è il lunghissimo Benvenuti nel nostro nido di Parolin, acquistato con tanto di autografo dell’autore nel corso di un raduno di crocettiste, iniziato subito nell’ambito di un sal di cui credo di non aver rispettato nemmeno una tappa. Ho sempre il sospetto che la tela sia troppo corta per finire il ricamo (basterebbe misurarla e chiedere a chi l’ha già ricamato, lo so), ma anche la tentazione di farlo diventare un “Benvenuti” e basta, tralasciando la seconda parte del ricamo. Anche qui però, sarebbe un peccato…

Terzo e ultimo di questi UFO di vecchia data sono dei flip-it di Lizzie Kate: dopo aver finito la prima serie (quella a francobollo) mi ero buttata su questi che mi aveva regalato la mia amica Ilaria ed ero arrivata a metà giugno. Anche dopo tanti anni sono sempre molto carini e anche la tela scelta mi piace ed è bella da ricamare, ci vorrebbe solo un po’ di coraggio per riprenderli e non mollarli più fino a giugno. Quanche amica vuol farmi compagnia?

2. Matrioske: per dare un po’ di credibilità ai miei acquisti recenti, mi propongo di NON far diventare un UFO questo adorabile ricamo “Polka dots Matrioska” di Madame Chantilly, acquistato all’ultima fiera di Vicenza. Lo sto crocettando in questi giorni, ho finito la matrioska più grande; è davvero bello, anche se meno veloce di quel che credevo (non è piccolissimo…). Apparentemente è un obiettivo facile, basta non mollarlo…

3. Cucito 1: sul fronte del cucito, il primissimo buon proposito è di realizzare un capolavoro con la coperta destinata alla figlia di un’amica: ho tutto pronto, schema, ricami, stoffe, mi serve solo tanto tempo a disposizione (tutto insieme!) e un pizzico di coraggio. Attendo qualche giorno di ferie in gennaio e si vedrà…

4. Cucito 2: sempre nell’ambito del cucito, è ora di darsi una mossa sul fronte Tilda; ho tantissimi, quasi tutti, libri e continuo a ripetere che è una delle mie fonti d’ispirazione preferita, però alla fine son sempre timida nell’iniziare qualcosa di suo, in particolare se si tratta degli angeli e delle bambole. Quindi bando a questa forma di timore reverenziale, fuori stoffe, nastrini e coroncine, quest’anno si cuce!

5. Cucina: ogni anno mi ripeto che devo cucinare di più, meglio, sfruttando tutti gli attrezzi che mi sono comprata e che mi hanno regalato; con tutte le cose che ho, potrei sfamare un reggimento. Quest’anno però il buon proposito è di realizzare almeno una ricetta di questi libri, che ho da tempo, che ho sfogliato non so quante volte ma che non ho mai utilizzato davvero. E’ ora d’iniziare, quindi basta fossilizzarsi sui cavalli di battaglia, è il momento di sperimentare!

Ci sarebbero ancora un sacco di cose da scrivere, scheletri da tirare fuori dall’armadio, libri, schemi e cartamodelli da sperimentare, possibilemente in compagnia delle mie amiche; spero di trovare abbastanza tempo per fare almeno una piccola parte di quello che sto pensando in questo momento e di quello che mi verrà in mente nelle prossime ore, perchè mi piace e perchè ricamo, cucito e cucina sono la mia “terapia” migliore, per farmi stare bene ed affrontare meglio gli altri aspetti “meno creativi” del mio quotidiano.

Confido anche di sviluppare al meglio questo blog, migliorare con foto ed impaginazione, sperando di poter contare sulla compagnia e sui suggerimenti di tantissime amiche. Cominciamo subito? Volete prendere in giro i miei buoni propositi, incoraggiarmi o aggiungerne altri? Fatemi sapere! Nel frattempo, buon anno!

contatti

Se volete contattarmi, potete mandarmi una mail a questo indirizzo
oppure compilare il form qui sotto, grazie!

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Codice di Verifica
    captcha

    Digita il codice di verifica (Richiesto)

    archivio

    Le mie stoffe